Postura nel golf: perché è fondamentale?

Il termine postura nel gioco del golf si riferisce all’angolazione delle gambe e del tronco e dell’address e alla distribuzione del peso nel set-up. Gli elementi chiave sono: l’inclinazione del busto rispetto ai fianchi, la flessione delle ginocchia; la ripartizione del peso su ciascuno dei piedi. Insieme, tutti questi elementi sono determinanti per il vostro swing: un’angolazione sbagliata e un’errata distribuzione del peso favoriscono l’esecuzione di uno swing efficace. Poiché un numero alto di swing sbagliati deriva da una postura errata, questa rimane senza dubbio uno dei fattori cruciali del vostro set-up.

la postura nel golf

  1. Per ottenere la corretta inclinazione della colonna vertebrale piegate il tronco all’altezza dei fianchi fino a quando il bastone non tocca il terreno. Impugnate, quindi, un ferro 5 come fareste normalmente e allargate i piedi come se vi preparaste a colpire la palla. Poi, rimanendo dritti e tenendo le mani all’altezza della cintura, sollevate il bastone davanti a voi. Cercate di essere rilassati: se vi sentite tesi in questa fase, lo sarete ancora di più quando dovrete colpire la palla e questo influirà negativamente sul vostro swing.
  2. Nella posizione di address le ginocchia dovrebbero essere flesse, ma senza tensione. Piegate il tronco all’altezza dei fianchi, mantenendo l’angolo tra corpo e braccia. Piegatevi fino a quando le testa del bastone non poggia delicatamente sul terreno.
  3. Adesso flettete le ginocchia e portate in fuori i glutei (sentirete una leggera contrazione dello stomaco). Distribuite il peso su entrambi i piedi. Dovreste sentire le gambe cariche. Questa postura può inizialmente apparirvi strana, se siete abituati a prendere l’address sulla palla in un modo diverso. Tuttavia, ripetendo queste tre mosse abbastanza spesso, tale postura vi sembrerà sempre più naturale e al tempo stesso ne apprezzerete i vantaggi: una migliore rotazione del corpo, una più elevata qualità dello swing e un equilibrio migliore.

Postura nel golf: come distribuire il peso

Per uno swing efficace, il peso del corpo deve passare dal piede posteriore dal momento del backswing per aumentare potenza ed equilibrio. Ma non potrete godere di questi vantaggi se il vostro peso è mal distribuito all’address. La maggior parte dei golfisti fatica a capire che la corretta ripetizione dei pesi varia a seconda del bastone usato e del colpo che si intende effettuare. Il driver, per esempio, è più efficace quando spazza la palla. Se nella posizione di address porterete il 60% del vostro peso sul piede arretrato, sarà favorito lo spostamento del peso sulla gamba destra mentre eseguite il backswing. Questo è essenziale se volete colpire la palla con un movimento dal basso verso l’alto.

Quando usate bastoni più corti, dovreste ripartire il peso sui vostri piedi in modo uniforme: 50% su ciascun piede. Questo equilibrio favorisce un corretto angolo di attacco che – a differenza di quanto avviene con i legni e con i ferri lunghi – è leggermente discendente.

Infine, se vi posizionate troppo lontani o troppo vicini alla palla troverete difficile colpirla con forza. Solo adottando una posizione intermedia riuscirete a effettuare uno swing senza dover aggiustare la traiettoria. I tre passi descritti per assumere la postura corretta sono utili per stabilire a quale distanza dalla palla vi conviene collocarvi. Tuttavia, potete ricorrere a un’altra misura, verificando quanto le vostre mani e l’impugnatura del bastone siano lontane dalla parte alta delle vostre cosce: la distanza dovrebbe essere di circa una spanna. Ciò indica che avete abbastanza spazio per ruotare mani e braccia liberamente, ma non tanto da avvicinarvi eccessivamente alla palla: il giusto mezzo. Nonostante questa regola sia abbastanza precisa, concede comunque un certo margine di azione. Aumentare però la distanza di oltre 5 cm può rendere difficoltoso il vostro swing.

Una risposta

  1. Bob Ricco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *