Mira nel golf: perché è importante

Se state per sparare il vostro colpo il campo, la prima cosa che fate è prendere accuratamente la mira. In caso contrario, come potete ben convenire, fallireste il bersaglio. Ecco perchè prendere la mira nel golf è fondamentale e noi vi spieghiamo come farlo al meglio.

mira nel golf

Mira nel golf: imparare a dare direzione alla palla

Quando si tratta di colpire la palla, molti golfisti sottovalutano l’importanza di un’attenta mira; altri, invece, semplicemente non sanno mirare correttamente. Una mira inadeguata inciderà non solo su ogni colpo che giocate, ma addirittura sul vostro futuro di giocatore di golf. Infatti, questa comporta inevitabilmente un cattivo swing, ovvero vi induce a praticare costantemente (sia pure in modo inconsapevole) uno swing errato per riuscire a imprimere alla palla la direzione voluta. Prima di rendervene conto, avrete eseguito tanti cattivi swing e tanto spesso da farne un’abitudine. Più a lungo continuerete a colpire in tal modo, più sarà difficile correggervi in seguito. Ancora più allarmante è il rovescio della medaglia; qualora eseguiste un buono swing, fallireste il bersaglio. Abituatevi dunque a prendere la mira con precisione, così non vi troverete mai costretti a compensare o alterare lo swing perché il colpo sia efficace: l’azione avrà successo e il gioco vi sembrerà più facile.

postura golf

Mira nel golf: come prenderla in modo perfetto

Un buon orientamento della faccia del bastone può essere vanificato nel momento in cui si posizionano le mani sull’impugnatura. Piazzare il bastone dietro la palla tenendolo con una mano e poi impostare il grip non è una buona idea, perché è molto facile che l’angolazione della palla cambi. E’ sempre preferibile assicurarsi di avere un buon grip prima di collocare la faccia del bastone vicino alla palla: solo allora si dovrebbe mirare al bersaglio intermedio. Ricordate sempre questa semplice regola: prima il grip, poi mirate e colpite.

Mirare è molto semplice ma richiede una costante verifica, per questo è importante applicare ad ogni colpo i seguenti principi:

  1. Una delle tecniche più valide per prendere la mira consiste nell’individuare davanti a voi, sulla linea di tiro, un bersaglio intermedio verso il quale orientare la faccia del bastone. Questa tecnica è detta spot marking e gli emuli di Jack Nicklaus e Greg Norman giurano sulla sua efficacia. Una volta identificato il bersaglio lungo la linea di tiro – un vecchio divot o una piccola zona del terreno di colore diverso – concentrate su di esso la vostra attenzione. Orientate la faccia del bastone nella direzione di questo punto. Come potete immaginare, questa tecnica rende i colpi più precisi di quanto sarebbero se miraste a un bersaglio distante 200 metri e più.
  2. Una volta stabilito l’orientamento della faccia del bastone, è necessario completare in conformità gli elementi restanti del vostro stance. Se volete un tiro dritto, i piedi, i fianchi e le spalle devono essere paralleli alla linea di tiro lungo la quale è puntata la faccia del bastone. Questa posizione, detta ‘allineamento parallelo perfetto’, ha un influsso positivo sulla forma e sulla qualità dello swing. Quando vi sentite sicuri sulla palla, spostate l’attenzione sul bersaglio prescelto e poi di nuovo sulla palla. A questo punto potrete colpire sapendo di avere mirato correttamente.

Il campo pratica è il luogo dove sviluppare la ‘memoria dei muscoli’ affinchè la nuova posizione di address diventi per voi una sorta di seconda natura. Di converso, se non siete scrupolosi e reiterate gli errori, riuscirete solo a peggiorare il vostro swing. Per questo motivo dovreste sempre monitorare con precisione i vostri esercizi. Nel caso della mira, questo è piuttosto semplice. Appoggiate due bastoni sul terreno: uno oltre la palla e l’altro davanti ai vostri piedi; il bastone esterno deve puntare nella direzione del bersaglio – cioò vi aiuterà a prendere la mira e a orientare correttamente la faccia del bastone – mentre il bastone interno, a esso parallelo, sarà un riferimento per il corretto allineamento dei piedi. I due bastoni formeranno così una sorta di binario. Controllate che fianchi e spalle siano paralleli ai bastoni (allineamento parallelo). Se userete questa tecnica sul campo pratica vi abituerete a prendere correttamente la mira per ogni colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *