Le regole del golf

Le regole del golf sono tante e, viste da fuori, appaiono piuttosto complicate. Ogni giocatore deve conoscerle molto bene e applicarle con scrupolo, in quanto non esistono arbitri esterni nelle competizioni, ma ogni golfista regolamenta se stesso. Il numero elevato di regole dipende dal fatto che esse devono regolamentare il gioco su diversi campi e in diverse condizioni, sia meteorologiche che ambientali.

le regole del golf

Il Libro delle Regole del Golf

Periodicamente, viene redatta una guida alle regole del golf; tale normativa resta vigente per quattro anni e ogni periodica revisione è finalizzata a garantire la maggiore correttezza durante il gioco. Durante le competizioni, è possibile consultare questa guida e chiedere informazioni in caso di dubbi; tuttavia, è concesso rivolgersi solo al proprio caddy o a un compagno di gioco. Essendo ogni golfista il controllore di se stesso, in caso di controversie, bisogna rivolgersi al comitato apposito che si limita a fornire ai contendenti le informazioni utili in merito alle regole. Dunque, conoscere a fondo le regole del gioco è fondamentale per un giocatore di golf, soprattutto se professionista.

Questa guida contiene, oltre alle regole basate su varie occasioni di gioco, le decisioni in merito alle regole stesse, le definizioni e l’etichetta da seguire quando si pratica questa disciplina. In merito agli articoli normativi veri e propri, la guida riporta il testo della regola, la sanzione connessa e le eventuali note o eccezioni. Tale norme sono formulate dalla associazione R&A, organo istituzionale nato in seno al Royal and Ancient Golf Club of St Andrews, il più rinomato golf club scozzese, nel quale per decenni sono state formulate tutte le regole del golf vigenti a livello internazionale, tranne che negli Stati Uniti e nel Messico, in cui l’autorità competente è la United States Golf Association. In Italia, il corpus di norme adottate è quello formulato dalla R&A e viene tradotto e gestito dalla Federazione Italiana Golf. Gli organi sopracitati, ogni due anni, pubblicano anche la guida alle decisioni in merito alle regole del golf, che aiutano a risolvere eventuali controversie durante le competizioni.

 

Le regole principali

Prima di elencare tutte le regole, la guida presenta dei principi di massima da rispettare durante le partite. Queste sono la considerazione verso gli altri giocatori, l’invito a giocare con un buon ritmo, lasciando passare i gruppi più veloci, e la cura del campo, livellando i bunker, ripiazzando le zolle e riparando i segni lasciati sul green dalla palle in atterraggio.

La prima regola definisce il gioco del golf, il cui scopo è “giocare” una palla con un bastone, iniziando dall’area di partenza e conducendola in buca con uno o più colpi, eseguiti nel rispetto delle regole. La seconda norma vieta di influenzare il movimento della palla in gioco e di alterare le condizioni materiali, sempre nell’intenzione di influenzare il gioco di una buca. Nel caso di violazione di questa regola, si incorre in una penalità diversa in base al tipo di gioco, ossia il Match Play o lo Stroke Play; in caso di grave infrazione, il comitato può decidere per la squalifica del giocatore. La terza regola, invece, vieta ai giocatori di accordarsi sull’eventuale deroga sulle penalità o sulla non applicazione di qualche norma; ciò avviene in quanto, come già specificato, non esistono arbitri nel golf, ma ognuno controlla se stesso in base alle norme; in questo caso, la penalità applicata è la squalifica. Questa sezione generale si conclude stabilendo che i casi non contemplati dalle regole devono essere trattati secondo equità.

Poi, la guida entra nello specifico delle regole da rispettare nelle due diverse modalità di gioco; in seguito, si parla delle specifiche e delle normative inerenti i bastoni, la palla, il giocatore, la pratica, i consigli e la linea di gioco, nonchè l’ordine di gioco, l’area di partenza e le modalità corrette di colpire la pallina. Inoltre, sono presentati tutti i vari casi che si possono verificare e vengono specificati tutti gli elementi del gioco; si danno indicazioni sulla sostituzione della palla o sul gioco della palla sbagliata, il putting green, sull’asta della bandiera, sulle palle in movimento deviate o fermate; in più si danno le definizioni di alzare, droppare, piazzare una palla, e si forniscono informazioni sulla pulizia della pallina, sugli  impedimenti sciolti, le ostruzioni, le condizioni anormali del terreno e numerosi altri dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *