Cosa sono le gare Stableford?

Nel gioco del golf ci sono diverse tipologie di gara, sia singole che a squadre. La distinzione principale è quella tra Match Play, gara a buche, e Stroke Play, gara a colpi. Quest’ultima, inoltre, si suddivide in diverse sottocategorie, tra cui la più diffusa è la Stableford. Un’altra modalità di gioco a singoli è la Medal, ben più semplice della tipologia collega.

come funziona la gara Stableford

Come funziona la gara Stableford

I fattori in gioco nella modalità di gara Stableford sono

  • handicap del giocatore
  • par
  • difficoltà della buca
  • colpi realmente effettuati in partita

Dunque, in questo tipo di gara, ogni buca di un percorso possiede un certo grado di difficoltà, che va da 1, la più difficile, a 18; questo ordine viene stabilito in base ai risultati ottenuti nelle prime gare effettuate nel campo appena costruito.

Poi, i colpi in più assegnati a ogni giocatore in base al proprio handicap, vengono distribuiti lungo le buche da completare, in base al grado di difficoltà delle buche stesse. Ad esempio, se un golfista ha un handicap pari a 24, avrà un colpo in più per ognuna delle 18 buche e, inoltre, nelle 6 buche più difficili avrà un ulteriore colpo in più.

Viste le caratteristiche, le gare Stableford sono le più diffuse a livello dilettantistico, in cui è vigente il sistema a handicap. Inoltre, questa modalità di gioco permette di velocizzare le partite, in quanto ogni giocatore non ha un numero illimitato di colpi a disposizione per concludere una buca.

Quando il golfista arriva a un numero di colpi che genera un punteggio che non può superare lo zero, alza la pallina dal campo e passa alla buca successiva, non accumulando punti per la buca non completata. Nel Medal, invece, si è costretti a concludere la buca, anche a costo di ottenere un risultato disastroso, cosa che può capitare nelle buche più difficili.

Come si calcolano i punti in una gara Stableford

Se nel Medal è sufficiente calcolare i colpi effettuati, e confrontarli con il par della buca per ottenere il punteggio, nello Stableford il punteggio è un po’ più complicato. Si inizia anche qui confrontando il risultato ottenuto con quello previsto, ossia il par della buca più il numero di handicap.

Esempio, se il par della buca è 3 e l’hcp è 1, i colpi previsti sarebbero 4. Se il giocatore impiega i 4 colpi previsti per completare la buca, il rapporto è pari e ciò corrisponde a 2 punti Stableford. Poi, per ogni colpo in meno, si assegna un ulteriore punto Stableford, mentre per i colpi in più si sottraggono punti.

Al massimo, si può arrivare a zero, non ci sono punteggi negativi; se si arriva a zero, si può sollevare la pallina dal campo e il punteggio per quella buca sarà nullo, ossia non sarà conteggiato nel computo totale della partita. Per fare un esempio di questo tipo, in una buca par 4, con hcp 2 e colpi effettuati 9, il punteggio Stableford è zero, in quanto si sottrae al punteggio standard 2 i 3 colpi in più effettuati; dato che non sono previsti risultati negativi, la differenza sarà sempre al massimo zero.

Nel concreto, in questa modalità di gare, vince chi ha accumulato più punti Stableford. Nel caso si pratichi tale tipologia a livello professionistico, in cui non vige il sistema a handicap, il calcolo dei punti non tiene conto dell’hcp del giocatore, in quanto è pari o minore di zero, dunque si confronta il par direttamente con i tiri realmente effettuati.

Quando in tutte le buche il giocatore ha pareggiato il risultato, ossia ha sempre ottenuto 2 punti Stableford, si dice che ha giocato il proprio handicap, non peggiorando né migliorando il proprio livello di gioco.

Sebbene nelle gare il punteggio sia calcolato attraverso determinati software, è il caso di segnarsi a mano i risultati ottenuti; spesso, questo compito è affidato a un marcatore che segue il golfista durante la partita. Infine, un discorso a parte meritano i giocatori NC, ossia i neofiti, i quali partono necessariamente con l’handicap massimo, che in Italia è fissato a 36; in questo caso, per ogni buca sono assegnati 2 colpi di handicap.

Così, il calcolo risulta più semplice, in quanto si ottengono sempre 2 punti Stableford quando si compiono due colpi in più rispetto al par, ossia l’hcp previsto per la buca; quando i colpi in più superano quota 3, è inutile continuare la buca e si può passare alla successiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *