Birre - articoli in archivio

  • Hofbräu, l’originale birra baverese

  • La Hofbräu Original è una delle più famose birre prodotte dalla ex birreria Reale, ora diventata proprietà dello Stato bavarese, conosciuto sulle indicazioni stradali come Freistaat Bayern, Stato libero della Baviera. Qualsiasi persona appassionata del mondo brassicolo riconosce la Hofbräu Original come la birra a bassa fermentazione più famosa di tutti i tempi legata alla secolare tradizione bavarese. E’ la classica birra con un normale grado saccarometrico (12 gradi Plato) e una base alcolica di 5,1 gradi in volume. Si contraddistingue per la schiuma abbastanza ricca oltre che per la finezza, densità, aderenza e persistenza. Anche l’aspetto “estetico” ha il suo lato affascinante: si tratta di una birra assolutamente limpida, quasi brillante, con una tonalità tendente all’oro intenso ammaliante.

  • Birrificio Amarcord

  • Si potrebbe dire che il birrificio Amarcord sia stato il precursore della birra artigianale nel nostro Bel paese. Caratterizzato da prodotti primari di finissima qualità in linea con la tradizione e la cultura territoriale che, grazie ad antiche ricette, vecchi procedimenti e proficue collaborazioni con esperti brassicoli, hanno reso Amarcord il fiore all’occhiello della birra artigianale in Italia.
    Il birrificio è situato in Romagna, patria di grandi maestri vinicoli e personaggi di un certo rilievo, come il famoso regista Fellini, da sempre fonte di grande ispirazione.

  • La Lupulus Brune: birra belga dal gusto inconfondibile

  • Chi pensa che la migliore birra sia solo irlandese o tedesca si sbaglia di grosso. Tra le numerose varietà di birra che il mercato propone, un posto d’eccellenza lo occupa sicuramente la Lupulus Brune, una birra scura nata in uno dei birrifici più rinomati del Belgio, il Les 3 Fourquets. E’ possibile gustarla alla spina ma solo in determinati pub esclusivi e di un certo livello oppure nella classica magnum da 75cl sigillata con tappo di sughero. Come si intuisce già dal nome, si tratta di una birra dal colore rosso bruno, meglio conosciuto come “tonaca di frate”, dovuto alla

  • Birre artigianali: brand famosi, produzione e storia

  • Quando si parla di birra, la prima immagine che viene in mente è quella classica dei pub irlandesi, con vecchi tavoli in legno, luci soffuse e splendide donne che spillano questa gustosa bevanda come se non ci fosse un domani. Per gli appassionati ma anche per i profani in materia, la birra è considerata una valida alternativa al vino ma, a causa delle innumerevoli varietà, la scelta diventa sempre più ardua. A proposito dell’Irlanda, tra i brand più conosciuti la Guinness sicuramente occupa un posto sul podio mondiale tra le birre più prestigiose. Nata su iniziativa di Arthur Guinness, il

  • Studiare la birra

  • I piaceri della vita sono da sempre legati alla tavola, quindi al cibo e alle bevande. Ci sono poi cibi specifici che si abbinano particolarmente bene a specifiche bevande e viceversa. L’esperienza, anche in questo campo, come in altri, la fa da padrone. Quando i tempi e i modi lo permettono, tutti noi ci sentiamo più appagati, se quando ci alziamo dalla tavola abbiamo avuto un’esperienza positiva.

  • Birre Lefèbvre

  • Il celebre birrificio belga Lefèbvre non produce solo la pur famosissima Florence, ma anche una vasta gamma di squisite birre dale diverse anime. Vale la pena di conoscerle tutte e, ovviamente, di gustarle alkeno una volta. Parliamo della Barbar, delle due Abbaye, della Blanche, ma anche della suggestiva Hopus e della leggera Saison 1900. Andiamo a conoscerle dunque da vicino.

  • Birre Paulaner

  • Tra le più celebri birre tedesche vi sono quelle prodotte a Monaco di Baviera, e fra di esse un nome è conosciuto in tutto il mondo: Paulaner. Per generazioni queste birre a bassa fermentazione sono state create da mani esperte e con ingredienti naturali, ed ancor oggi sono proprio queste le peculiarità del loro processo produttivo. Scopriamo dunque da vicino l’ampia gamma di birre Paulaner e la storia plurisecolare del birrificio in cui esse nascono.

  • Birre La Trappe

  • Molto spesso, quando si parla di birre trappiste, la prima cosa che viene in mente sono le innumerevoli specialità birrarie belghe. Eppure, oltre ai sei monasteri belgi che producono queste birre, ve n’è uno anche nella vicina Olanda: l’abbazia di Onze Lieve Vrouw van Koningshoeven, nella quale nascono le note specialità “La Trappe”. Scopriamo più da vicino la storia e le particolarità di questa ampia gamma di birre trappiste.

  • Birre Torrechiara

  • Qualche chilometro a sud della città di Parma, a poca distanza dallo splendido castello medievale di Torrechiara, si trova il Birrificio di Torrechiara. Qui si producono da oltre 12 anni le Panil, birre artigianali di qualità nate dalla passione del proprietario per le birre d’abbazia ad alta fermentazione. Scopriamo nel dettaglio l’ampia gamma e le caratteristiche di queste birre.

  • Birre Augustiner-Bräu

  • Il birrificio Augustiner-Bräu è uno dei più noti in Germania, essendo tra i “fornitori” ufficiali delle birre dell’Oktoberfest. La storia plurisecolare di questo importante birrificio iniziò nel XIV secolo con i monaci agostiniani e anche oggi, a distanza di oltre 680 anni, le birre Augustiner-Bräu vengono prodotte anteponendo a tutto la qualità. In questa guida potrete conoscere da vicino la storia del birrificio e le tipologie di Augustiner-Bräu oggi in circolazione.